Annali della R. Scuola normale superiore di Pisa: Filosofia e filologia, Volumes 20-21

Front Cover
Tip. Nistri, 1907
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 134 - Io mi son un che, quando Amor mi spira, noto, ed a quel modo Che ditta dentro, vo significando.
Page 287 - Or tale è pregio per donna avanzare, ched a ragione mag(g)io è d'ogni cosa che l'orno potè vedere o toccare? Che Natura (né) far potè né osa fat(t)ura alcuna né mag(g)ior né pare, for ched alquanto l'om mag(g)ior si...
Page 261 - ... homo est liberi arbitrii : alioquin frustra essent consilia, exhortationes, praecepta, prohibitiones, praemia et poenae».
Page 134 - O frate, issa veggio, disse, il nodo Che il Notaro, e Guittone, e me ritenne Di qua dal dolce stil nuovo ch' i' odo. Io veggio ben come le vostre penne Diretro al dittator sen vanno strette, Che delle nostre certo non avvenne. E qual più a guardar oltre si mette, Non vede più dall' uno all' altro stilo ; E quasi contentato si tacette.
Page 221 - Sic hanc, sic alias undis aut montibus ortas luserat hic nymphas, sic coetus ante viriles. inde manus aliquis despectus ad aethera tollens 'sic amet ipse licet, sic non potiatur amato!
Page 128 - Ecco Dante e Beatrice; ecco Selvaggia; Ecco Gin da Pistoia| Guitton d'Arezzo, Che di non esser primo par ch'ira aggia.
Page 195 - Spesse fiate fu tacito e desto Trovato in terra dalla sua nutrice, Come dicesse : Io son venuto a questo.
Page 109 - gioì'», gioiva cosa, intenderete che di voi favello, che gioia sete di beltà gioiosa e gioia di piacer gioi[o]so e bello, e gioia in cui gioioso avenir posa, gioi...
Page 239 - Grazia e lui graziosa di grazia graziva tanto ; e grazia voi, che la grazia sì « ben seguiste. Ahi che gioioso gaudio... » , ecc. (Leti. XIII, p. 34). Anche alcune delle più note immagini occitaniche tornano nelle rime e nelle prose del Nostro, o intatte, nella forma originaria, o piegate a significare pii concetti. Il vecchio paragone, tanto frequente nella lirica provenzale, dell'amore che purifica l'amante, col fuoco che affina l'oro nella fornace, x) è così trasformato dall'Aretino: «Come...
Page 81 - Q' us no l' enten ni no so ten a mal, Quar atressi s cuion sia plazers. Plus fora ricx de totz entendedors, Si ieu agues lo joi que plus volria, De proeza ja par no trobaria...

Bibliographic information